Il  servizio  è  organizzato attraverso    un sottodominio : questo   rende la  realizzazione del servizio SEO completamente indipendente dallo  sviluppo  del  sito istituzionale (anche per la lingua), non  richiedendo perciò  alcun intervento su questo.

Inoltre, questa caratteristica rende possibile  attivare un progetto SEO anche  verso qualunque link non istituzionale (pagina social, blog, landing page, negozio Amazon o Ebay ecc…)

Il sito SEO di terzo livello, non avendo  vincoli di sorta  rispetto ai contenuti del sito principale, può essere un sito SEO  PERFETTO.

Il modello  prevede la possibilità di indicizzazione di migliaia di keywords. Il progetto non ha limiti di keyword che non siano derivati dalle logiche di ricerca.

E’ possibile  attivare un progetto SEO per ogni lingua che si vuole spingere sui motori.

A seconda della lingua  di progetto, la spinta si avrà sulle varie localizzazioni di Google, piuttosto che sui motori specifici per lingua (Yandex, Baidu, ecc….)


Come funziona?

 

Il servizio è da intendersi come attività continuativa, svolta attraverso i seguenti processi:

 

  • NOI insieme al Cliente analizziamo e generiamo le chiavi  di ricerca  da  utilizzare per  il progetto, secondo  il modello  seoXSEO, secondo la lingua definita a livello di progetto. (vedi paragrafo oltre). Le chiavi sono appositamente studiate per facilitare la conversione. Allo stesso tempo partecipano all’aumento dell’immagine dell’azienda.
  • NOI sviluppiamo i contenuti del sottodominio, secondo le chiavi definite, utili al posizionamento (anche migliaia di pagine)
  • NOI creiamo la grafica base del dominio di terzo livello, secondo modelli grafici preimpostati, tenendo conto delle indicazioni del Cliente. Il Cliente è libero di personalizzare ulteriormente la grafica secondo lo stile preferito.
  • Il Cliente effettua  la richiesta di apertura di un sottodomino (es: prodotti.dominio.it che conterrà i link al sito di vendita/istituzionale/social….) In casi particolari è possibile utilizzare un nostro dominio di servizio per appoggiarvi il sottodominio utile al progetto del Cliente.
  • NOI pubblichiamo il sottodominio e lo attiviamo sui motori di ricerca
  • NOI  monitoriamo l’indicizzazione delle  pagine  e delle  chiavi  e il loro  posizionamento sui motori di ricerca
  • NOI  monitoriamo Google Analytics  (o strumenti analoghi) per  verificare gli accessi  al sito  del Cliente derivanti  da  ricerche organiche (Google) che da altre sorgenti (Referral, Social, ecc…)

 

Questa serie di processi viene iterata periodicamente, permettendo sia l’arricchimento di strategie e sottoprogetti già pubblicati, che la definizione di nuovi progetti appoggiati su nuovi sottodomini.

Non vengono posti limiti al numero di keyword impostate e nemmeno al  numero di progetti (sottodomini)..

 

Cosa succede dopo la pubblicazione?

 

  • I motori di ricerca  cominciano ad indicizzare le pagine  (su Google si può usare il comando site: sottodominio.dominio.it per seguire  l’avanzamento dell’indicizzazione).
  • Le pagine  del dominio di terzo  livello cominciano ad apparire in prima pagina  (verifiche  a campione sui risultati del comando site:)
  • Quando una  pagina  del dominio di terzo  livello compare nella SERP (risultati di una  ricerca) , la selezione del link fa aprire la pagina  corrispondente del dominio di terzo livello.
  • La pagina  del dominio secondario contiene i menu e altri componenti grafici con link al dominio principale. Qualunque clic sulla pagina  del dominio di terzo livello fa atterrare sul dominio principale. E’ possibile implementare logiche di link particolari tra terzo e secondo  livello.
  • Al crescere delle pagine  indicizzate, il dominio di terzo livello comincia a ricevere  visite, e di conseguenza il dominio di secondo  livello. Dal punto di vista dei motori di ricerca  (e per esempio di Google Analytics)  gli accessi organici al sito di terzo livello si tramutano parte in accessi organici del sito di secondo livello e parte in referral dal dominio di terzo livello al dominio di secondo livello. Il dominio principale acquista non  solo visite,  ma anche autorevolezza verso i motori di ricerca.

 

Effetti del progetto SEO

 

  • Aumento delle visite organiche
  • Abbassamento della frequenza di rimbalzo (gli utenti trovano risposte a quello che cercano)
  • Innalzamento dei tempi medi di permanenza (stessa motivazione)
  • Aumento della autorevolezza del sito
  • Aumento degli effetti sulle CALL TO  ACTION previste sul sito primario (vendite, chiamate, richieste informazioni, riempimento form di registrazione….)

 

Il modello di strategia delle keyword

 

Il modello  si basa sulle combinazioni di tre componenti : AZIONI, OGGETTI, ATTRIBUTI, attraverso i quali si implementano le ricerche tipiche  degli utenti e si descrive  l’attività da spingere.

Chiavi corte = BRANDING

Chiavi lunghe  = EFFICACIA E VENDITA

 

Per esempio:

AZIONI OGGETTI ATTRIBUTI
Vendita Piatti Milano
Commercio Bicchieri Indistruttibili
Bottiglie

Le chiavi risultanti sono:

1.Vendita Piatti Milano

2.Vendita Piatti Indistruttibili

3.Vendita Bicchieri Milano

4.Vendita Bicchieri Indistruttibili

5.Vendita Bottiglie Milano

6.Vendita Bottiglie Indistruttibili

7.Commercio Piatti Milano

8.Commercio Piatti Indistruttibili

9.Commercio Bicchieri Milano

10.Commercio Bicchieri Indistruttibili

11.Commercio Bottiglie Milano

12.Commercio Bottiglie Indistruttibili

L’indicizzazione effettiva nel tempo, sarà data dalle chiavi lunghe generate e da combinazioni varie di chiavi più sintetiche  (es: piatti Milano – Vendita bottiglie – Bicchieri indistruttibili…..) che dipendono dal livello di competizione sui motori di ricerca di queste combinazioni.

 

Indicizzazione delle immagini

 

Come opzione aggiuntiva dei nostri progetti SEO è possibile implementare l’indicizzazione delle immagini.

Anche questa viene realizzata sul sottodominio, senza alcun vincolo rispetto al sito principale.

Viene generata l’alberatura del sito del sottodominio, in funzione della strategia di keyword scelta con il Cliente: questa alberatura viene fornita al Cliente , che provvede a inserire nelle cartelle interessate tutte le immagini che ritiene utili.

Queste vengono poi da noi automaticamente rinominate e predisposte per l’indicizzazione secondo le keyword relative alle cartelle in cui sono state posizionate.

 

E’ possibile predisporre per l’indicizzazione di migliaia di immagini, che poi compariranno nelle ricerche immagini dei motori di ricerca, secondo le keyword del progetto.